Condivido appieno e avendo letto e riletto più volte il libro non posso che essere d'accordo sulle tue conclusioni. Per molto tempo questo testo è stato per me una sorta di "bibbia" che mi ha aiutato a guardarmi dentro. Una frase mi è sempre rimasta impressa perché secondo me racchiude l'essenza del libro ". Sono venuto alla terapia sperando di ricevere il burro per il pane della vita invece alla fine sono uscito con un secchio di latte acido e le istruzioni per l'uso. La domanda fondamentale è: Diventare più umani o se incontri il buddha allora uccidilo di più? Vorrei proporvi una riflessione su un tema che parte dal titolo di un bellissimo libro di Sheldon Kopp, uno psicoterapeuta americano scomparso nel e che ci ha lasciato in eredità questo testo che trovo ancor oggi, quando lo riprendo in mano, pieno di stimoli attualissimi. E' un po' come per il cammino dell'individuo dall'infanzia alla maturità. Chi non ha fatto questa esperienza perchè cresciuto nella trascuratezza o nell'assenza di punti di riferimento certo è cresciuto lo stesso, anzi avrà forse imparato a cavarsela da solo, ma il suo bisogno di dipendenza sarà probabilmente soltanto rimosso, inibito, colpevolizzato. Vivrà quindi la sua preziosissima pseudo-autonomia come il suo unico schema relazionale possibile, in quanto l'accesso alla dipendenza gli resterà precluso o comunque molto problematico perchè carico di angosce abbandoniche e perscutorie.

Se incontri il buddha allora uccidilo Navigazione articoli

Ora, devi sapere una cosa: Ha senso nel momento in cui ci rendiamo conto che, pur essendo tutti qui per fare esperienza, ognuno di noi ha delle qualità e dei doni differenti. Apri una chiesa nuova, una setta, un club esclusivo. Guardarsi Dentro Rende Ciechi. Tutti i volumi della Astrolabio-Ubaldini Editore, dalla copertina azzurro pallido ormai relegati in terza fila nella mia libreria che trattavano soprattutto di spiritualità e mistici indiani: Adesso per recuperare questa gaffe, devi scrivere come minimo altri 10 articoli dal contenuto costruttivo ed istruttivi come di solito sai fare tu. Please enter your name here. Se hai trovato interessante questo articolo e ti è stato utile, sostieni Visione Olistica con una donazione. Questo è il sacrificio che si deve compiere affinché il Maestro porti a termine il suo compito, affinché il discepolo attraversi la porta che conduce alla propria realizzazione. Meglio un ora di riflessione intensa sul proprio percorso che 1 ora di lezione con Sir Vester ahahahaha! Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento

Se incontri il buddha allora uccidilo

Allora cammina con le tue gambe e se per strada incontri il Buddha, uccidilo! Pensa con la tua testa, ascolta il tuo cuore e prosegui sereno nel tuo cammino. Alla fine scoprirai che tutto è tuo maestro. SE INCONTRI BUDDHA PER LA STRADA, UCCIDILO "Se incontri il Buddha per la strada uccidilo", Allora, dirà qualcuno, è inutile cercare consiglio o affidarsi all'aiuto di questi personaggi, più o meno carismatici, che sembrano star lì apposta per indicarci la via? Se incontri il buddha uccidilo. Sì insomma, per modo di dire; ma almeno leggi le note dei libri “Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta2 l’avevo letto allora, appena uscito, e anche allora il caso mi dava indicazioni di affinità elettiva, le strade bianche, il . Ecco allora che la libertà può diventare quella di essere responsabili delle proprie scelte di vita, di vivere secondo il proprio sentire e pensare, non secondo schemi imposti dall’esterno. Ma quindi perché ho voluto intitolare questo articolo con la celebre frase “Se incontri il Buddha per la strada, uccidilo!”?

Se incontri il buddha allora uccidilo