Ogni volta che si incontrava Giovanni Paolo II si aveva la sensazione che stesse accadendo qualcosa di importante; aveva una solennità immediatamente percepibile. Ma del Papa polacco non si è ancora riconosciuto tutto il valore: A esprimere queste opinioni è il rabbino Jack Bemporad, 78 anni, una vita spesa a promuovere la mutua comprensione fra le religioni. Bemporad è ed è stato un importante interlocutore incontri papa ed ebrei i rapporti con la Chiesa: Lei ha incontrato Giovanni Paolo II numerose volte, fra le quali a Denver, nele in Vaticano, nelquando i vostri colloqui ebbero come tema la visione degli ebrei nel catechismo cattolico. Inoltre ha guidato una nutrita delegazione di rabbini e leader incontri papa ed ebrei che si sono recati a far visita al Papa poco tempo prima della sua morte. Che ricordi conserva di quegli incontri? Forse la prima sensazione che si aveva quando si incontrava personalmente Giovanni Paolo II era la percezione della sua solennità. Un elemento che si rendeva immediatamente manifesto e che ti faceva sentire che stava accadendo qualcosa di importante. Allo stesso tempo, trasparivano la sua profonda umanità e il suo amore; sentivi che lui era interessato a te e incontri papa ed ebrei cosa stavi facendo, alla questione che ti stava a cuore in quel momento. A Denver, il mio incontro con lui poté aver luogo solo tardi nella giornata, dal momento che era stato programmato dopo i molti colloqui e conferenze nei quali fu impegnato: L'incontro in Vaticano fu invece molto più teoretico e teologico. Quello che rimaneva impresso dopo questi e altri colloqui era la completa dedizione del Papa a costruire un mondo migliore per tutti gli esseri umani, il suo impegno per un dialogo nel quale si potesse essere conformi alla propria fede senza offendere la fede degli altri, e anche la consapevolezza di come fosse difficile e serio questo lavoro. Penso che l'immagine di un Papa fragile, che senza aiuto camminava lentamente verso incontri gay camporella Muro per inserirvi la bellissima preghiera di perdono e riconciliazione, abbia colpito indelebilmente i cuori degli ebrei, non solo di quelli di Israele ma degli ebrei di tutto il mondo. Inoltre, credo che il suo incontro con i sopravvissuti polacchi della Shoah, i quali riconobbero come questo Papa da giovane fosse stato testimone di quell'orrore, abbia dimostrato la sua solidarietà con la sofferenza del popolo ebraico.

Incontri papa ed ebrei Articolo successivo

Lo yiddish è la lingua giudeo-tedesca evoluta dagli aschenaziti emigrati in Europa centrale. Bemporad è ed è stato un importante interlocutore per i rapporti con la Chiesa: E potrei aggiungere anche dell'islam. Esiste inoltre una tendenza dei movimenti ortodossi ad avvicinare ebrei laici al fine di dare loro una più forte identità ebraica , in modo che ci sia meno possibilità di matrimoni misti. Coloro che confessano il nome di Dio "hanno il compito di impegnarsi decisamente per la rettitudine pur imitando la sua clemenza, poiché ambedue gli atteggiamenti sono intrinsecamente orientati alla pacifica ed armoniosa coesistenza della famiglia umana". URL consultato il 21 ottobre archiviato dall' url originale il 21 ottobre A ciascuna di queste fa capo una circoscrizione territoriale che comprende anche piccole Comunità o semplici nuclei che, per la loro esiguità, non possono costituire una Comunità organizzata a sé stante. Assistiamo, anche in questi giorni, a molte violenze anticristiane in diverse parti del mondo. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo. La visita di Francesco in sinagoga ha il suo significato e la sua forza proprio nel contesto storico che stiamo vivendo. Sionismo, imperialismo e nazionalismo arabo in Palestina , Milano, Teti, E quali sono gli elementi di continuità con i suoi predecessori?

Incontri papa ed ebrei

Oct 25,  · Portobuffolè, 21 ottobre La parrocchia di Portobuffolè ha proposto anche quest'anno un momento di conoscenza reciproca tra ebrei e cristiani. In occasione di tale anniversario papa Bergoglio già si era soffermato sul rapporto con gli ebrei: «Una speciale gratitudine a Dio merita la vera e propria trasformazione che ha avuto in questi 50 anni il rapporto tra cristiani ed ebrei. May 27,  · Dopo la visita al memoriale dello Yad Vashem, nel Centro Heichal Shlomo, nei pressi della Grande sinagoga di Gerusalemme, il Papa ha incontrato i due Grandi. Secondo altri studi storici ed etnologici invece gli ebrei contemporanei discenderebbero solo in minima parte dagli antichi ebrei, La presenza ebraica nella cultura italiana ed europea, Quaderni degli Incontri Internazionali "Diego Fabbri", Tipolitografia Valbonesi, Forlì

Incontri papa ed ebrei